La pieve di S. Martino - Sito ufficiale del Palio di San Martino in Vigo di Cadore

Vai ai contenuti

Menu principale:

La pieve di S. Martino

Il Palio di S.Martino

A seguito della convenzione datata 21 marzo 1208, e riprodotta qui avanti in copia, rogata in Vicenza dal notaio Benincasa tra il pievano di S. Maria di Pieve, dominus Stefanus clericus romanus, e il chierico di S. Stefano in Comelico,  dominus Oldorico clericus, quale procuratore di sé e dei rettori delle altre sei chiese interessate, si stabilisce che la Pieve di S. Maria rimette ogni diritto, si quod habebat. Scrive mons. Giovanni De Donà: “Da quel punto non ci fu più questione di vere giurisdizioni parrocchiali fra la Pieve di Santa Maria e le sette prenominate”. Diversa l’interpretazione di G. Zanderigo Rosolo. Secondo lo studioso cadorino con il documento del 21 marzo 1208 non ci fu alcun trasferimento di giurisdizione ma la restituzione di quei beni incamerati dalla pieve di S. Maria Nascente ed appartenenti alle sette chiese; si determinava il passaggio da “semplici cappelle” ad “ecclesiae” amministrate, attivando il processo di autonomia. A ciascuna chiesa venivano ufficialmente riconosciuti i diritti sui beni patrimoniali e, di conseguenza, la loro gestione diretta per cui le rendite rimanevano in loco a disposizione della chiesa e del suo rettore.

La Pieve madre (che in un documento del patriarcato datato 1247 risulta già arcidiaconato) conserverà l’unico battistero e la preminenza d’onore che comporterà per i presbiteri rettori l’obbligo di intervenire personalmente o per mezzo di un altro sacerdote loro rappresentante con il cero pasquale la notte del sabato Santo ed assistere alla benedizione dell’acqua del Fonte Battesimale. Dopo il 1347 ciascun pievano* ne prendeva una parte  per la propria pieve con la quale amministrava i battesimi fino alla Pasqua successiva.

*In quell'anno appare il titolo esplicito di plebanus. Il patriarca Bertrando venuto in Cadore nel maggio 1347 concesse il battistero alle sette pievi che divennero chiese battesimali.

(Testo tratto da: "Una Comunità una fede" - Franco Regalia, Carlo Colarieti Tosti, Matteo Da Deppo)


Home Page | Chi e dove siamo | Il Palio di S.Martino | Programma eventi | I gruppi storici | Foto ed articoli | Contatti e Moduli Artigianato | Servizi | Mappa generale del sito
Torna ai contenuti | Torna al menu